Dal diario di bordo del 2016: domenica in acqua per il Campionato Invernale del Golfo, organizzato dal Circolo Nautico Caposele.

Vento ballerino, pioggia, onda.

Condizioni simpatiche per fare regata e fotografia…peccato che sia pieno inverno ed io ho l’attrezzatura in manutenzione così decido di andare ma porto con me attrezzatura analogica. Sì, la cara, vecchia, pellicola.

Durante la prima prova di giornata, dopo la bolina abbiamo assistito ad un notevole salto di vento (circa 35°) e, successivamente, ad un improvviso calo d’intensità con ulteriore rotazione, che ha spinto il Comitato di Regata a ridurre il percorso.

La macchina organizzativa si è messa immediatamente in moto, organizzando il nuovo arrivo e segnalandolo tempestivamente ai regatanti. 

Chiaramente questa è una condizione poco favorevole al fotografo, soprattutto se “ospite” sul gommone di servizio… 

Ed allora cosa si fa?

Si fa di necessità virtù, trasformando una difficoltà in una possibilità e rendendo omaggio a chi, solitamente, opera nell’ombra!

Nella foto viene segnalata la riduzione di percorso alle imbarcazioni richiamando l’attenzione dei regatanti con ripetuti segnali sonori (che in fotografia proprio non riesco a riportare) e sventolando la bandiera “Sierra”.

Foto © Yachtsphoto/G. Di Fazio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.